La Fondazione S.A.T. è una Fondazione di partecipazione ed è persona giuridica, senza fine di lucro.

Nasce con l’obiettivo di creare rete e mettere in sinergia competenze, professionalità, risorse mettendo in moto un circuito virtuoso tra territori e imprese, favorendo e stimolando l’esercizio di buone pratiche, nell’ambito di iniziative di cultura, arte e spettacolo per l’infanzia, avendo come principali destinatari bambini e bambine, adolescenti, genitori, insegnanti, educatori.

Ha come scopo primario la progettazione, l’organizzazione, la gestione, la promozione e la realizzazione di attività culturali, educative, creative, formative, ludiche, sociali. Gli ambiti d’interesse, condivisi dai due soggetti principali, la Cooperativa Kismet di Bari e le Nuvole di Napoli, sono diversi: teatro, danza, musica, cinema, arti visive, editoria e arti circensi.

Le linee principali dei progetti curati dalla Fondazione S.A.T sono lo spettacolo dal vivo e la valorizzazione dei territori. S.A.T. promuove la cultura in un’ottica di offerta integrata e multidisciplinare che a partire da proposte legate allo spettacolo dal vivo promuove i territori in cui realizza attività valorizzandone patrimoni e beni. La fondazione S.A.T. nasce con la prerogativa di realizzare iniziative di spettacolo e culturali attraverso una fortissima relazione con i territori in cui realizza le sue iniziative e gran parte delle attività si sviluppano attraverso il coinvolgimento dei principali attori del territorio: enti, associazioni, scuole.

Due sono i progetti principali della Fondazione ad oggi: Puglia che spettacolo e il festival Maggio all’infanzia. Il progetto della Fondazione S.A.T, “Puglia che spettacolo!” prende il nome dall’idea-obiettivo di costruire delle iniziative che a partire dallo spettacolo dal vivo possono coniugare in una prospettiva di crescita e di innovazione, arte, cultura e territorio. Si sviluppa soprattutto nel corso dell’intero anno offrendo alle scuole di ogni ordine e grado la possibilità di vedere spettacoli, abbinando alla visione di questi, una visita guidata ai luoghi più significativi della città in cui la scolaresca si reca. La Fondazione Sat propone spettacoli, a Bari, Molfetta e Monopoli e occasionalmente, a seconda delle convenzioni che si definiscono, anche in altri comuni.

La principale iniziativa organizzata nell’ambito di tale progetto è il festival Maggio all’infanzia, nato nel 1997 con l’idea di creare un festival di Teatro Ragazzi che mettesse, a livello nazionale, all’attenzione del settore, l’importante esperienza di moltissime giovani compagnie pugliesi di Teatro per ragazzi. Nel corso degli anni , molte compagnie pugliesi hanno iniziato proprio a partire dal Maggio la loro fortunata strada, raccogliendo successo e premi, come per esempio La luna nel letto, Burambò, Luigi d’Elia, Kuziba teatro. Ma i programmi del Maggio all’infanzia nel corso degli anni si sono arricchiti anche della presenza di importanti compagnie nazionali e internazionali.  Il festival realizza ogni anno circa 50 appuntamenti, con un programma che parte già nei mesi precedenti con iniziative laboratoriali nelle scuole e l’organizzazione di gite scolastiche che propongono alle scuole in visita nelle città coinvolte visione di spettacoli, visite guidate nei luoghi storici e laboratori didattici legati alle attività caratteristiche del luogo.

Durante il mese di Maggio, invece, il programma del festival si sviluppa con un programma destinato a scuole e famiglie realizzato nelle varie sedi del territorio regionale con spettacoli di repertorio di compagnie pugliesi e la realizzazione di una quattro giorni di “vetrina” in cui si presentano all’incirca venti nuove produzioni di Teatro per Ragazzi selezionate attraverso una call nazionale.

La sua riconosciuta rilevanza nazionale fa sì che il festival si presenti come una “vetrina” tra le più importanti nel panorama nazionale per le produzioni di Teatro per ragazzi. Un ruolo ormai consolidato che fa di questo festival uno degli appuntamenti più importanti e attesi e partecipati per artisti, direttori artistici, operatori ed educatori del mondo della scuola.

Parte integrante dell’attività della Fondazione è la sezione dedicata alla formazione rivolta a insegnanti, genitori ed educatori. Il percorso prevede appuntamenti durante l’anno, ma si concentra soprattutto durante il festival Maggio all’infanzia e ha come obiettivo prioritario quello di offrire strumenti qualificati per una didattica della visione teatrale applicata ai bambini che sia utile a tutti gli adulti che in qualche modo sono mediatori culturali per i giovani spettatori. I partecipanti al percorso vedono alcuni spettacoli durante l’intera stagione e tutti gli spettacoli del festival, mentre gli incontri pre e post spettacolo sono di approfondimento e confronto e sono guidati da operatori ed esperti di Teatro Ragazzi della Casa dello spettatore, un’associazione di Roma che da anni ha sviluppato metodologie ed esperienze in questo settore. Un percorso a tempo pieno in cui insegnanti del nostro territorio incontrano e si confrontano con insegnanti provenienti da tutta Italia, ma anche con artisti e operatori per accendere idee e riflessioni e realizzare momenti di analisi attiva e costruttiva.

TRASPARENZA

FONDAZIONE S.A.T

Consiglio d’amministrazione:

Augusto Masiello – PRESIDENTE

Ivan Esposito – VICE PRESIDENTE

Franz Madaro – CONSIGLIERE

Contributi ricevuti dalle pubbliche amministrazioni per l’anno 2020, così come previsto dalla L.124/2017, articolo 1, commi 125-129

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali                               euro 9.600 (contributo extra Fus)

Agenzia delle Entrate                                                                    euro 6.000 (contributo a fondo perduto)

Comune di Bari                                                                              euro 4.769,80