Nov
8
Gio
Didattica della Visione_formazione docenti @ Teatro dei Piccoli
Nov 8 2018@16:00–Mar 26 2019@21:00

CORSO DI AGGIORNAMENTO in collaborazione con Casa dello Spettatore

  • destinatari: docenti di ogni ordine e grado (prenotazione obbligatoria*)
  • date: da novembre 2018 a marzo 2019
  • durata: 10 ore per ogni titolo (2 incontri da 4 h + la visione dello spettacolo da 2 h)
  • sede di realizzazione: Teatro dei Piccoli, via Usodimare, Napoli
  • ingresso gratuito 

In questo, il teatro è un po’ come un buon vino: per conoscerlo bisogna degustarlo, ma per riuscirci pienamente è fondamentale conoscere a monte quali sono gli aspetti e le note di contenuto a cui fare caso. In un processo di generale avvicinamento al teatro per le giovani e le giovanissime generazioni, Young dedica particolare attenzione ad affinare la sensibilità degli insegnanti in tema di linguaggio e tecniche comunicative di questo mezzo antichissimo e intramontabile. Lo fa proponendo un percorso in abbinamento a 6 spettacoli, ciascuno con la medesima struttura:

un seminario precedente (pre_visione), di preparazione alla visione dello spettacolo teatrale, centrato sul concettualizzare le aspettative della fruizione e sul mettere a fuoco i tratti della struttura narrativa;

>visione dello spettacolo;

>seminario di valutazione (post_visione), successivo alla visione, dedicato all’analisidella sovrapponibilità tra aspettative dello spettatore/insegnante e proposta creativacorale offerta da autori/attori.

calendario

I 6 appuntamenti sono:

  • ID 18643 DdV POLLICINO – 10 monte ore
    h 16.30/20.30 – pre_visione giovedì 8 novembre – post_visione mercoledì 21 novembre
    spettacolo Pollicino (dagli 8 anni) mercoledì 14/11 inizio spettacoli h 9.30 e 11.30
  • ID 19024 DdV LINGUA BLU – 10 monte ore
    h 16.30/20.30 – pre_visione martedì 27 novembre – post_visione giovedì 13 dicembre
    spettacolo Lingua Blu (dagli 8 anni) mercoledì 5/12 inizio spettacoli h 9.30 e 15
  • ID 18653 DdV IL DIARIO DI ADAMO ED EVA – 10 monte ore
    h 16.30/20.30 – pre_visione venerdì 1 febbraio – post_visione venerdì 15 febbraio
    spettacolo Il diario di Adamo ed Eva (dai 5 anni) lunedì 11/02 inizio spettacoli h 9.30 e 11.30
  • ID 18654 DdV CAINO E ABELE – 10 monte ore
    h 16.30/20.30 – pre_visione martedì 12 febbraio – post_visione giovedì 28 febbraio
    spettacolo Caino e Abele (dai 9 anni) mercoledì 20/02 inizio spettacoli h 9.30, giovedì
    21/02 inizio spettacoli h 9.30 e 11.30
  • ID 19027 DdV RACCONTO ALLA ROVESCIA – 10 monte ore
    h 16.30/20.30 – pre_visione mercoledì 13 febbraio – post_visione venerdì 1 marzo
    spettacolo Racconto Alla Rovescia (da 3 anni) venerdì 22/02 inizio spettacoli h 9.30 e 11.30
  • ID 19028 DdV OPERASTRACCI – 10 monte ore
    h 16.30/20.30 – pre_visione mercoledì 6 marzo – post_visione martedì 26 marzo

iscrizioni*

Le prenotazioni sono obbligatorie per ciascun corso. Pertanto alla prenotazione dello spettacolo per la propria classe, prenotare anche i relativi incontri di formazione.
Contestualmente procedere all’iscrizione sulla piattaforma SOFIA, cercando l’ID dello spettacolo di riferimentoentro il giorno prima dell’inizio di ogni corso. Successivamente inviare mail a info@lenuvole.com con tutti i dati per il contatto telefonico e postale.

Corso di aggiornamento riconosciuto come formazione per il personale della scuola in forza dell’accreditamento de Le Nuvole presso il MIUR. 

N.B. Corsi aperti anche a docenti non di ruolo, educatori, operatori socioeducativi, con attestato di partecipazione rilasciato da Le Nuvole. Per le iscrizioni, inviare richiesta a info@lenuvole.com indicando il corso a cui si è interessati e i propri recapiti mail e telefonici.

vai alla brochure YOUNG2018.19

 Lucio Bonaduce – lun/ven 9.00/15.00 – 081 239 56 53 bonaduce@lenuvole.com

Nov
18
Dom
Paestum Family Lab @ Parco e Museo Archeologico di Paestum
Nov 18–Dic 30 giorno intero

La prima e terza domenica del mese alle ore 11.30 e 16.30vi aspettiamo ai PAESTUM FAMILY LAB itinerari all’interno del museo alla scoperta dell’antica Paestum la nuova proposta didattica family friendly del Museo Archeologico Nazionale di Paestum in programma per bambini (dai 4 anni) accompagnati da genitori…nonni…zii!!!

I visitatori saranno guidati lungo un breve itinerario a tema all’interno delle sale del Museo Archeologico prima di entrare nel vivo del laboratorio creativo dove adulti, bambini e ragazzi potranno liberare la propria fantasia realizzando disegni o sculture. Le ‘piccole opere’ potranno essere portate a casa dai partecipanti come ricordo della giornata, mentre le foto scattate delle stesse entreranno a far parte di un album dedicato, da sfogliare online sul sito web e sulla pagina Facebook del Parco archeologico di Paestum.

Ogni data avrà un tema diverso che accompagnerà la visita e il laboratorio, in modo da ampliare la conoscenza di Paestum e della vita dei suoi abitanti nel corso dei secoli. Si andrà quindi alla scoperta degli edifici più significativi della città, come i maestosi templi ancora oggi in piedi e il monumento dedicato all’eroe fondatore, oppure si verrà trasportati dalla dimensione urbana, circoscritta alle mura, a quella del territorio, dove sorge un altro edificio di culto che oggi è in grado di comunicare al visitatore solo attraverso le immagini scolpite sulla pietra. Grazie a questi ‘fotogrammi’ architettonici, di cui sarà illustrata anche la tecnica di realizzazione, si cercherà di ricongiungere le vicende degli dei scelti a protezione della città a quelle relative ai personaggi mitici e divini che hanno contribuito alla fondazione di questo santuario “di confine”, in particolare Eracle ed Hera, uniti in perenne rapporto di amore/odio.

Il laboratorio interattivo PAESTUM FAMILY LAB (euro 3 a persona oltre ingresso al sito) è realizzato all’interno delle sale del Museo Archeologico per piccoli (dai 4 anni) e grandi e avrà una durata di un’ora. Evento per numero limitato di partecipanti, prenotazione consigliata ai recapiti Le Nuvole allo 0812395653 e info@lenuvole.com (feriali 9/17) o alla biglietteria del museo 0828 722654 e pae.didattica@beniculturali.it (festivi).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Parco e Museo Archeologico Nazionale di Paestum

Le architetture millenarie dei templi, insieme alle tracce del tessuto urbano greco-romano, offrono la lettura di oltre un millennio di storia che racchiude le origini della nostra civiltà. Il Museo conserva testimonianze archeologiche del territorio, dai primi insediamenti preistorici fino all’epoca romana.

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia
tre luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai alenuvoleartearcheologia_2018_19

 


Nov
21
Mer
COm_unica incontri con i docenti @ Città della Scienza
Nov 21 2018@15:30–Gen 9 2019@18:30
COm_unica – Modalità innovative per comunicare la scienza ID 18672 
COm_unica è un progetto di formazione ed aggiornamento per i docenti di ogni ordine e grado per indagare insieme il mondo delle due culture attraverso la trasversalità delle competenze (scientifica ed umanistica) e con diverse modalità di racconto (dal gioco allo storytelling, dal laboratorio allo spazio all’interno di una nuvola, dalla modellazione alle news provocatorie) per rendere la scienza più prontamente accessibile e comprensibile.
6 incontri di mercoledì (21 e 28 novembre – 5, 12 e 19 dicembre – 9 gennaio) dalle 15:30 alle 18:30
a Città della Scienza
con partecipazione a pagamento € 50* (incluso abbonamento per la rassegna Assoli di Scienza)
e attestato di partecipazione per docenti in ruolo iscritti sul portale S.O.F.I.A – MIUR al corso con codice ID 18672**
Programma dei 6 incontri del corso di formazione:
  1. Il gioco – Spazio Vitale
  2. Modellare la scienza – Simbiosi
  3. La scienza partecipata e deliberata – Play decide
  4. Raccontare nello spazio – Nuvola
  5. Unica materia – I catalogatori concettuali
  6. Storytelling
I 4 spettacoli della rassegna Assoli di Scienza con approfondimento e dibattito finale in scena alla Sala Assoli (Vico Lungo Teatro Nuovo 110, Napoli)
Genetica e medicina
27 novembre 2018 – ore 20:30 – 28 novembre 2018 – ore 9:30 e ore 11:30
LOTTERIA NUCLEARE
Biomateriali e Cyborg
22 gennaio 2019 – ore 20:30 – 23 gennaio 2019 – ore 9:30 e ore 11:30
NANOMETAMORFOSI
Scienza e società
19 febbraio 2019 – ore 20:30 – 20 febbraio 2019 – ore 9:30 e ore 11:30
RELATIVITA’. LA RIVOLUZIONE
Scienza deliberata
2 aprile 2019 – ore 20:30 – 3 aprile 2019 – ore 9:30 e ore 11:30
TOLEMAICI E COPERNICANI
*il pagamento potrà essere effettuato in contanti il primo giorno di attività, con bonifico bancario o con carta docente.
**l’iscrizione sul portale S.O.F.I.A./MIUR consente il rilascio dell’attestato ministeriale. Ai docenti non in ruolo che vorranno partecipare al corso sarà comunque rilasciato un attestato di frequenza da parte de Le Nuvole quale Ente Accreditato Miur per la Formazione.

vai a COm_unica – scheda – ID 18672

 vai a lenuvolescienza_2018_19

 

Dic
2
Dom
Paestum Family Lab @ Parco e Museo Archeologico di Paestum
Dic 2 2018–Gen 13 2019 giorno intero

La prima e terza domenica del mese alle ore 11.30 e 16.30vi aspettiamo ai PAESTUM FAMILY LAB itinerari all’interno del museo alla scoperta dell’antica Paestum la nuova proposta didattica family friendly del Museo Archeologico Nazionale di Paestum in programma per bambini (dai 4 anni) accompagnati da genitori…nonni…zii!!!

I visitatori saranno guidati lungo un breve itinerario a tema all’interno delle sale del Museo Archeologico prima di entrare nel vivo del laboratorio creativo dove adulti, bambini e ragazzi potranno liberare la propria fantasia realizzando disegni o sculture. Le ‘piccole opere’ potranno essere portate a casa dai partecipanti come ricordo della giornata, mentre le foto scattate delle stesse entreranno a far parte di un album dedicato, da sfogliare online sul sito web e sulla pagina Facebook del Parco archeologico di Paestum.

Ogni data avrà un tema diverso che accompagnerà la visita e il laboratorio, in modo da ampliare la conoscenza di Paestum e della vita dei suoi abitanti nel corso dei secoli. Si andrà quindi alla scoperta degli edifici più significativi della città, come i maestosi templi ancora oggi in piedi e il monumento dedicato all’eroe fondatore, oppure si verrà trasportati dalla dimensione urbana, circoscritta alle mura, a quella del territorio, dove sorge un altro edificio di culto che oggi è in grado di comunicare al visitatore solo attraverso le immagini scolpite sulla pietra. Grazie a questi ‘fotogrammi’ architettonici, di cui sarà illustrata anche la tecnica di realizzazione, si cercherà di ricongiungere le vicende degli dei scelti a protezione della città a quelle relative ai personaggi mitici e divini che hanno contribuito alla fondazione di questo santuario “di confine”, in particolare Eracle ed Hera, uniti in perenne rapporto di amore/odio.

Il laboratorio interattivo PAESTUM FAMILY LAB (euro 3 a persona oltre ingresso al sito) è realizzato all’interno delle sale del Museo Archeologico per piccoli (dai 4 anni) e grandi e avrà una durata di un’ora. Evento per numero limitato di partecipanti, prenotazione consigliata ai recapiti Le Nuvole allo 0812395653 e info@lenuvole.com (feriali 9/17) o alla biglietteria del museo 0828 722654 e pae.didattica@beniculturali.it (festivi).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Parco e Museo Archeologico Nazionale di Paestum

Le architetture millenarie dei templi, insieme alle tracce del tessuto urbano greco-romano, offrono la lettura di oltre un millennio di storia che racchiude le origini della nostra civiltà. Il Museo conserva testimonianze archeologiche del territorio, dai primi insediamenti preistorici fino all’epoca romana.

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia
tre luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai alenuvoleartearcheologia_2018_19

 


Dic
16
Dom
Paestum Family Lab @ Parco e Museo Archeologico di Paestum
Dic 16 2018–Gen 27 2019 giorno intero

La prima e terza domenica del mese alle ore 11.30 e 16.30vi aspettiamo ai PAESTUM FAMILY LAB itinerari all’interno del museo alla scoperta dell’antica Paestum la nuova proposta didattica family friendly del Museo Archeologico Nazionale di Paestum in programma per bambini (dai 4 anni) accompagnati da genitori…nonni…zii!!!

I visitatori saranno guidati lungo un breve itinerario a tema all’interno delle sale del Museo Archeologico prima di entrare nel vivo del laboratorio creativo dove adulti, bambini e ragazzi potranno liberare la propria fantasia realizzando disegni o sculture. Le ‘piccole opere’ potranno essere portate a casa dai partecipanti come ricordo della giornata, mentre le foto scattate delle stesse entreranno a far parte di un album dedicato, da sfogliare online sul sito web e sulla pagina Facebook del Parco archeologico di Paestum.

Ogni data avrà un tema diverso che accompagnerà la visita e il laboratorio, in modo da ampliare la conoscenza di Paestum e della vita dei suoi abitanti nel corso dei secoli. Si andrà quindi alla scoperta degli edifici più significativi della città, come i maestosi templi ancora oggi in piedi e il monumento dedicato all’eroe fondatore, oppure si verrà trasportati dalla dimensione urbana, circoscritta alle mura, a quella del territorio, dove sorge un altro edificio di culto che oggi è in grado di comunicare al visitatore solo attraverso le immagini scolpite sulla pietra. Grazie a questi ‘fotogrammi’ architettonici, di cui sarà illustrata anche la tecnica di realizzazione, si cercherà di ricongiungere le vicende degli dei scelti a protezione della città a quelle relative ai personaggi mitici e divini che hanno contribuito alla fondazione di questo santuario “di confine”, in particolare Eracle ed Hera, uniti in perenne rapporto di amore/odio.

Il laboratorio interattivo PAESTUM FAMILY LAB (euro 3 a persona oltre ingresso al sito) è realizzato all’interno delle sale del Museo Archeologico per piccoli (dai 4 anni) e grandi e avrà una durata di un’ora. Evento per numero limitato di partecipanti, prenotazione consigliata ai recapiti Le Nuvole allo 0812395653 e info@lenuvole.com (feriali 9/17) o alla biglietteria del museo 0828 722654 e pae.didattica@beniculturali.it (festivi).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Parco e Museo Archeologico Nazionale di Paestum

Le architetture millenarie dei templi, insieme alle tracce del tessuto urbano greco-romano, offrono la lettura di oltre un millennio di storia che racchiude le origini della nostra civiltà. Il Museo conserva testimonianze archeologiche del territorio, dai primi insediamenti preistorici fino all’epoca romana.

Visite guidate, attività didattiche e percorsi su misura per un pubblico di tutte le età tutto l’anno
a Santa Maria Capua Vetere (CE), Paestum, Elea Velia
tre luoghi di interesse archeologico, filosofico ed architettonico

 

vai alenuvoleartearcheologia_2018_19

 


Dic
17
Lun
Sconcerto d’amore… per NATALE @ Teatro dei Piccoli
Dic 17@9:30–Dic 20@11:30

dai 3 ai 10 anni, scuola dell’infanzia e primaria

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per la scuola: lunedì 17, martedì 18, mercoledì 19 e giovedì 20 ore 9.30 e 11.30
    per il tempo libero domenica 16 dicembre ore 11

Le Acrobazie Musicali di una coppia in disaccordo. Un concerto-spettacolo innovativo che porta in scena una storia d’amore attraverso l’ironia e le acrobazie musicali di una coppia in disaccordo. Sconcerto d’amore è un concerto-spettacolo comico con acrobazie aeree, giocolerie musicali e prodezze sonore.

Nando e Maila, a Natale, vogliono meravigliare il pubblico facendo una scommessa: giocare ai musicisti dell’impossibile trasformando la struttura autoportante, dove sono appesi il trapezio e i tessuti aerei, in un’imprevedibile orchestra di strumenti musicali. Come per incanto i pali della scenografia diventano batteria, contrabbasso, violoncello, arpa e campane che, insieme agli strumenti musicali, creano un’atmosfera magica, definendo un insolito mondo sonoro per accompagnare le festività natalizie.

Un concerto-commedia all’italiana, dove si passa dal rock alla musica pop suonata a testa in giù dai tessuti aerei, fino a toccare arie d’opera e musica classica, che condurrà il pubblico in un crescendo di emozioni finché ogni dissonanza si risolverà in piacevole armonia, con un poetico lieto fine sul trapezio.

una produzione Compagnia Nando e Maila (Genova)
di e con Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani; collaborazione artistica Marta Dalla Via, Carlo Boso; disegno luci e audio: Federico Cibin; scenografie: Ferdinando D’Andria, Studio Sossai; messa in scena: Luca Domenicali; adattamento internazionale: Adrian Schvarzstein; strumenti musicali utilizzati: pianoforte, contrabbasso, percussioni, violomba, tromba, arpa, chitarra elettrica, campane, violoncello, fisarmonica, bombardino.

teatro circo contemporaneo (giocoleria, trapezio, tessuti aerei)
60 minuti

1_prenotazione_spettacolo_18_19

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dic
19
Mer
‘a cantata de’ ‘e pasture @ Teatro Karol TK
Dic 19@19:30

15 giovanissimi attori – selezionati attraverso una manifestazione di interesse – hanno partecipato al laboratorio di lettura e messa in scena del poemetto ’A Cantata d’’e Pasture di Raffaele Viviani, realizzato presso il Teatro Karol di Castellammare di Stabia nel mese di dicembre 2018, sotto la direzione di Rosario Sparno e la collaborazione di Luca Iervolino.

Rossella Amato, Adele Amato De Serpis, Stefania Boccia, Antonio Clemente, Carlo Cuomo, Roberta D’angelo, Germana Di Marino, Jessica Anna Festa, Sara Guardascione, Matteo Lanzara, Fortuna Liguori, Roberto Pappalardo, Maria Claudia Pesapane e Caterina Salerno in una produzione Le Nuvole/Casa del Contemporaneo, nell’ambito di CANTIERI VIVIANI – FESTIVAL VIVIANI un progetto di Regione Campania dei Festival, a cura di Giulio Baffi.

“La tradizione teatrale a Napoli trova ne La Cantata dei pastoridi Andrea Perrucci del 1698 una delle testimonianze più forti e partecipate dai napoletani. A canta d’ ‘e pasturedi Raffaele Viviani, straordinario poemetto del 1931, a questa tradizione vuole rendere omaggio. Una vera e propria orchestra per voci: versi dal ritmo serrato, suggestioni potenti, esplosioni linguistiche che fanno rivivere quella che era “La Cantata” come festa del popolo dove attori improvvisati e spettatori interagivano dando vita ad uno spettacolo nello spettacolo.

“So spettacole ‘e Natale
è na vecchia tradizione
comm’ ‘a tombola, ‘o bengale,
‘o Presepio, ‘o capitone”

Un poemetto che con una rapida pennellata dipinge un’epoca che non c’è più: “Chille ‘e mo nun fanno niente pecchè ‘a vonno stilizzà”

Con questo studio abbiamo tentato di far rivivere quei suoni e quell’atmosfera proprio attraverso la stilizzazione del poemetto.
Uno studio su Viviani poeta che ci ha permesso di conoscere, indagare, studiare, masticare, orchestrare e rivivificare una lingua che incanta e che attira, patrimonio di tradizione e visioni future”.
Rosario Sparno

La performance finale aperta al pubblico sul lavoro svolto si terrà sempre al Teatro Karol d Castellammare di Stabia (NA) mercoledì 19 dicembre 2018 ore 19.30.

**INGRESSO GRATUITO FINO AD ESAURIMENTO POSTI** su prenotazione a teatrokarol@casadelcontemporaneo.it

La performance sarà replicata presso il Centro Penitenziario Napoli-Secondigliano “Pasquale Mandato” alla presenza di un gruppo di detenuti che prendono parte al laboratorio di teatro coordinato e diretto dal regista Luca Di Tommaso.

Cantieri Viviani  è un progetto realizzato dalla Regione Campania e dalla Fondazione Campania dei Festival coordinato da Giulio Baffi con la consulenza di Antonia Lezza e di Pasquale Scialò. Produzione esecutiva Le Nuvole Soc. Coop. e Vesuvioteatro.org.

info e aggiornamenti info@fondazionecampaniadeifestival.it 081 18199179

Dic
29
Sab
“1324 IO, TOMMASO“ visita spettacolo a Padula @ Certosa di San Lorenzo in Padula
Dic 29@16:00

“ 1324 io, Tommaso”

performance teatrale scritta e diretta da Rosario Sparno, con Luca Iervolino_una produzione Le Nuvole/Casa del Contemporaneo
inserita nell’ambito di NATALE a PADULA edizione 2018

Fermatevi.
Voi che siete affaticati dall’inospitale mondo. Fermatevi.
Fermatevi voi che cercate la quiete dell’animo perché i giorni passano troppo veloci.
Abbandonatevi al deserto, alla rinascita. Abbandonatevi.

Dies mei velocius transierunt

Nell’anno 1324 io, Tommaso di Sanseverino conte di Marsico, barone di Sanseverino, signore di Centola, Polla e Cuccaro, signore di Atena, di Postiglione, di Sanza, di San Severino, di Camerota, Casal Boni Ripari, Pantoliano, Castelluccio, Cosentino, Corbella, Monteforte di Vallo, Serre e Padula, signore di Policastroe ancora e ancora e ancora… .

Io, nella morta stagione dell’avvento, quando i lupi si nutrono di vento e per il freddo si sta ben chiusi nella propria casa, io vi lascio e con me lascio la fama di questo luogo che si diffonde ovunque in mio onore.
Lascio questo che è luogo del silenzio e dello studio, del pensiero e del riparo, della solitudine e dell’arte; Certosa del mistero e del lavoro delle mani, del sacrificio e della politica dell’accoglienza, del sudore e della pazienza; Certosa del deserto.
La vita fugge via, ora, e getterà l’oblio sul mondo che credevamo di aver edificato, oblio sulla cura bastante che coraggiosi abbiamo speso, oblio sulla fatica vana della corsa. Prima che ciò avvenga, fermatevi, in questo istante.

Vi narrerò il deserto.

 

INFO 0815752524 – valorizzazione@arte-m.net

Gen
3
Gio
Lo schiaccianoci e i doni di NATALE @ Teatro dei Piccoli
Gen 3@17:00–Gen 5@11:00

dai 5 anni

>al Teatro dei Piccoli, Napoli

  • per il tempo libero giovedì 3 e venerdì 4 gennaio 2019 ore 17 e sabato 5 gennaio 2019 ore 11

Vigilia di Natale. Lo stravagante zio Ross arriva a casa di Fabrizio e Clara, i suoi nipotini, per festeggiare il Natale. Lo zio, ogni anno, porta sempre doni che costruisce personalmente. Inoltre racconta sempre storie incantevoli che, quasi per magia, i due bambini si ritrovano a vivere come per davvero. Il regalo dello zio, però, è un dono alquanto “diverso” dal solito: uno Schiaccianoci.
Clara, che avrebbe preferito un dono più da “adulta”, lo trova bruttino ma apprezza comunque il dono. Fabrizio, che avrebbe preferito un valido soldatino, lo trova inutile e lo rompe. Lo zio, allora, comincia a raccontare una storia che, tuttavia, non porta a termine perché i due bambini si addormentano.
Ma è proprio nel sonno che Clara e Fabrizio vivranno una lunga avventura in cui impareranno ad apprezzare quello Schiaccianoci che avevano giudicato così “diverso”.

Lo spettacolo, che trae ispirazione dalle omonime fiabe di E.T.A. Hoffmann e A. Dumas, e
dal balletto di Tchaikovsky, è attualizzato ed adattato toccando tematiche quali la visione
della diversità come ricchezza e l’importanza della cordialità nei rapporti interpersonali.

una produzione ARB Dance Company
regia Michele Casella; musiche Francesco Mattiello; direzione artistica Annamaria Di Maio.

teatro musical
60 minuti

 card LIBERI TUTTI
a 5 ingressi (€ 35) o a 10 ingressi (€ 60) a scelta tra tutti i titoli per il tempo libero del cartellone teatrale YOUNG
(prenotazione e preacquisto obbligatorio a Le Nuvole) e riduzioni sulle altre rassegne al Teatro dei Piccoli, nei musei e siti archeologici, sala Assoli e Teatro Karol.

 

 vai a young_lenuvole_18_19

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gen
5
Sab
Omaggio a Luigi Denza @ Teatro Karol
Gen 5@20:30

Un concerto omaggio a Luigi Denza

Luigi Denza (Castellammare di Stabia 1846 – Londra 1922) è stato l’autore della celeberrima “Funiculì, Funiculà”, ma anche di un considerevole numero di romanze, arie, duetti, scritte con testo in italiano, inglese, francese e tedesco, oltre naturalmente ad una nutrita produzione di canzoni napoletane. Un musicista poliedrico che insieme a Francesco Paolo Tosti, ha dato inizio a quella grande stagione della canzone d’autore napoletana che porterà alla nascita di capolavori conosciuti in tutto il mondo. Oltre che compositore, Denza è stato anche un ottimo cantante ed insegnante di canto, lavorando in periodi successivi prima alla London Academy of Music di Londra dove dal 1890 ne diverrà anche codirettore e dal 1898 alla Royal Academy of Music della stessa città inglese, dove insegnerà fino alla sua morte avvenuta nel 1922.

Il concerto vuol essere un omaggio ad un musicista troppo presto dimenticato ed i brani scelti sono alternati da testi, scritti per l’occasione da Cristian Izzo, un giovane autore teatrale di Castellammare di Stabia, che vestirà i panni dello stesso Denza. La parte musicale sarà eseguita da Anna Spagnuolo e Lello Giulivo, attori/cantanti della grande scuola di Roberto De Simone, insieme al soprano Francesca Pia Vitale promettente cantante del Conservatorio di Avellino. La parte strumentale è affidata ad un quartetto d’archi composto da Pietro Calzolari, Patrizia Maggio (violini), Simone Basso (viola) e Silvano Maria Fusco (violoncello) tutti docenti del Cimarosa, mentre al pianoforte ci sarà Livia Guarino. I brani sono stati scelti dalla vasta produzione di Luigi Denza; saranno eseguiti brani in dialetto napoletano, ma anche romanze scritte in italiano, francese e in lese.

Un progetto a cura di Giuseppe Inizio e la collaborazione della Pro Loco di Castellammare di Stabia.

**Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti **

Cantieri Viviani  è un progetto realizzato dalla Regione Campania e dalla Fondazione Campania dei Festival coordinato da Giulio Baffi con la consulenza di Antonia Lezza e di Pasquale Scialò. Produzione esecutiva Le Nuvole Soc. Coop. e Vesuvioteatro.org.

info e aggiornamenti info@fondazionecampaniadeifestival.it 081 18199179